News

Nuove aperture, iniziative e risultati del Gruppo HNH Hospitality.

19-11-2019

HNH Hospitality S.p.A. chiude l’esercizio 2019 al 31 ottobre con ricavi pari a Euro 32,6 milioni

HNH Hospitality S.p.A. ha recentemente deciso di spostare la data di chiusura del bilancio di esercizio dal 31 dicembre al 31 ottobre di ciascun anno. L’esercizio appena chiuso (10 mesi) ha registrato ricavi complessivi delle gestioni dirette pari a 32,6 milioni con un incremento del 4,3% se confrontato con il 2018, a parità di periodo. Il dato è da considerarsi preconsuntivo, quindi ancora potenzialmente oggetto di pur minime variazioni.

Analizzando nel dettaglio gli indicatori, sempre con riferimento a periodi omogenei, il prezzo medio di vendita delle camere (ADR-Average Daily Rate) ha registrato un aumento dell’1,3%, passando da Euro 118,7 del 2018 a Euro 120,3 del 2019. L’occupazione media delle camere, invece, resta sostanzialmente invariata (79,3% nel 2018; 79,1% nel 2019).

A livello di singole destinazioni, per l’area jesolana, l’anno è stato condizionato dal meteo sfavorevole di inizio estate e dalla crescente concorrenza di alcune destinazioni internazionali. L’area di Venezia invece è stata caratterizzata dalla profonda ristrutturazione dell’Hotel Indigo Venice – Sant’Elena, chiuso fino ad aprile inoltrato. Le property a vocazione Business hanno registrato una crescita significativa e, nell’area veronese, spicca la nuova acquisizione del Grand Hotel des Arts di Verona.

“Il 2019 è stato un anno complessivamente positivo” ha commentato l’Amministratore Delegato, Luca Boccato. “La fusione per incorporazione di H&F e il cambio di data di chiusura del bilancio di esercizio ci permettono maggiore efficienza e razionalità, ma rendono poco confrontabili i dati oggi comunicati rispetto a quelli dell’esercizio precedente.”
“Per il 2020, la prossima apertura di Trieste, con il DoubleTree by Hilton, che dovrebbe avvenire la prima settimana del mese di dicembre, e quella di Roma, prevista per marzo/aprile, ci permetteranno di raggiungere un fatturato per il 2020 superiore ai 45 milioni, in linea con le previsioni del nostro piano industriale.”
“Non escludiamo, tuttavia, – prosegue Boccato – di poter comunicare entro breve una nuova importante acquisizione alla quale stiamo lavorando da tempo e che ci rafforzerà ulteriormente nei segmenti Business e Upscale.”

Gallery